Copertina del libro
Copertina del libro "VAGAMONDO: Il giro del mondo senza aerei” di Carlo Taglia
Ad

Vagamondo, dell’autore Carlo Taglia , non è solo un libro che ti farà viaggiare intorno al mondo. È anche una celebrazione del viaggio e del potere terapeutico che questo esercita sulle persone. Siamo davanti a quello che definirei “il diario di viaggio del ragazzo della porta accanto”: un racconto di vita autentico, ricco di avventure straordinarie, scritto per assecondare l’urgenza di condividere un’esperienza profondamente trasformativa, capace di ispirare chi vede nel viaggio un’occasione di cambiamento e chi ha bisogno di allargare i propri orizzonti.

“Tutte le esperienze, positive o negative che siano, vissute sul cammino sono occasioni per arricchire l’unico vero bagaglio che portiamo dentro di noi, la nostra anima. Viaggiando diminuisce il peso dello zaino sulle spalle ma aumenta il bagaglio della nostra anima.”

LA TERAPIA DEL VIAGGIO

Per alcuni il viaggio è semplicemente un modo per collezionare nuovi timbri sul passaporto o per far crescere i propri followers, per altri è un modo per disintossicarsi dalla routine di sempre, prima di rituffarsi in una vita della quale non si è soddisfatti.
Per Carlo Taglia , invece, il viaggio è qualcosa di terapeutico, una medicina dell’anima capace di creare armonia tra quello che sta dentro di noi e quello che sta fuori.

Carlo se ne rende conto per la prima volta quando, in passato, gira l’Andalusia on the road, insieme a un gruppo di amici: grazie a quell’esperienza assapora la leggerezza di una felicità che addomestica l’inquietudine che lo perseguita da sempre ed è a quel punto che pensa di dedicare la sua vita proprio al viaggiare.
Una scelta che rivoluzionerà totalmente la sua esistenza, portandolo a vivere tantissime esperienze di viaggio in diversi paesi, fino alla grande impresa del giro del mondo senza aerei, narrata appunto nel libro VAGAMONDO .

Inizia oggi il tuo viaggio! Acquista Vagamondo di Carlo Taglia su Amazon!

UN VIAGGIATORE SERIALE ALLA RICERCA DI SE STESSO

Nelle prime pagine del libro scoprirai che Carlo Taglia era un adolescente irrequieto ed arrabbiato, intrappolato in una vita complicata.
Motivo per cui trascorse diversi anni dentro a una spirale di festini e droghe che lo hanno portato a sfiorare un punto di non ritorno. Quando però si scontrerà con la morte della madre qualcosa dentro di lui si spezzerà definitivamente. È a quel punto che imporrà a se stesso un risarcimento per tutto il tempo sprecato a giocare con la propria vita.
Una presa di consapevolezza che lo porterà alla scelta di una vita nomade, suggellata da quel tanto desiderato giro del mondo .
Perché il viaggio del protagonista è una corsia d’emergenza sulla strada di un’esistenza che ha bisogno di un cambio di direzione. Viaggiare è l’unico modo per salvarsi e far pace con i propri demoni.
Ecco perché prende vita un’esplorazione che condurrà il protagonista a perdersi per le vie del mondo per ritrovare se stesso.

Ad

IL VIAGGIO INTORNO AL MONDO CHE HA CONQUISTATO TUTTI

Quello che stimola l’interesse del lettore, in un libro come Vagamondo , è la sensazione di aver scoperchiato uno scrigno colmo di tesori straordinari. Tesori accumulati durante un giro del mondo lungo 528 giorni, che porta l’autore a scoprire 24 diversi paesi, percorrendo un totale di quasi 96000 chilometri, senza mai utilizzare un aereo.

Di pagina in pagina, infatti, sarà possibile scoprire luoghi lontani dai circuiti turistici convenzionali, posti eccezionali dei quali magari non conoscevi neanche l’esistenza. E, grazie al minuzioso raccontare del protagonista, potrai farti un’idea molto chiara e realistica su tutto quello che rende speciali questi incredibili luoghi: la gente del posto con i suoi usi e i suoi costumi, i festival tradizionali, la natura mozzafiato, l’autenticità di quei villaggi che non hanno mai conosciuto la globalizzazione, i culti e i riti che tengono viva quella spiritualità spesso incompresa dall’uomo occidentale, gli incontri che ti cambiano la vita, il ribaltamento delle prospettive. Ma anche le disavventure che ti mettono in guardia sulle possibili difficoltà di questo modo di viaggiare, unitamente ai vantaggi che invece ne conseguono, umanamente ed economicamente.
Passando al lato più pratico, infatti, ogni capitolo è dedicato ad un paese e alla fine di ognuno è presente un pagellino dove l’autore indica la sua valutazione di tutti quegli aspetti importanti per chi viaggia.

Non sorprende, quindi, che Carlo Taglia sia uno dei travel blogger italiani che ha venduto più copie in assoluto, conquistando tantissima gente, grazie alla sua incredibile predisposizione all’avventura e all’esplorazione. Pregi che gli consentono di realizzare un sogno che lo porterà dal Nepal alla Russia, dalla Malesia al Perù, dall’Argentina alla Polonia, solcando vasti oceani a bordo di mercantili, viaggiando su bus sgangherati e treni che gli permetteranno di avere una finestra non solo su paesaggi meravigliosi, ma anche su quelle culture che sembrano lontanissime, finché non te le ritrovi sedute di fianco, a soffrire con te per una poltrona troppo scomoda o per le ore infinite di viaggio.

Perché quello che si può imparare da un libro di viaggio come Vagamondo è proprio che le barriere, non solo geografiche ma soprattutto culturali, spesso stanno solo nella mente di chi osserva il mondo con i paraocchi, senza predisporsi a un reale incontro con l’altro e l’altrove.

Recensione di Gabriella Ferracane

Ad
Articolo precedenteCappella delle Brunate, la chiesa colorata nelle Langhe
Articolo successivoI Laghi della Lombardia (minori) che in pochi conoscono
Sotto il nome "Mappalibro" si radunano numerosi viaggiatori, blogger e professionisti del digitale che attivamente partecipano alla stesura di articoli e recensioni per questo portale. Trovi il nome dell'autore di questa recensione alla fine dell'articolo.