Ad.
Andrea, verso il deserto spagnolo!
Andrea alle colonne d'Ercole

Come nasce Mappalibro?

L’idea dietro Mappalibro ha insospettabili radici in un viaggio in moto verso Gibilterra nel Settembre 2018. Ero appena stato lasciato ed avevo bisogno di un cambiamento drastico per colmare un vuoto di cui non riuscivo a liberarmi.
A colmare quel vuoto ci ha pensato un libro, acquistato quasi per caso: Andare avanti. In cammino per ridare un senso alla vita di Christian Cappello.

Il libro parla della – vera – triste storia della compagna di Christian che viene a mancare proprio in uno dei momenti più intimi della vita di coppia: il parto.

Christian, per onorare un’idea di Marta, decide di percorrere a piedi la penisola italiana con l’intento di raggiungere tutti i centri che si occupano di Fibrosi cistica.
Durante il suo viaggio, tantissimi hanno camminato con lui e da questa storia nasce una bellissima associazione: Marta4Kids. il resto è documentato nel libro, su Youtube e nei giornali.

Chiusa l’ultima pagina del libro, ho lasciato il mio lavoro ed ho deciso di partire. Non avevo la moto giusta, non avevo l’attrezzatura ideale e, cosa più importante, non avevo mai intrapreso un’avventura così grande.

Durante questo viaggio ho raccontato attraverso uno storytelling su vari gruppi Facebook le mie avventure, da quando sono rimasto senza benzina nella Francia più remota a quando ho vinto un tiro alla fune contro una scimmia particolarmente determinata ad avere il mio casco sulla funivia che porta a Gibilterra.

Obbiettivo del viaggio? Raccontare del libro di Christian una volta giunto a destinazione.

E così ho fatto. La storia del mio viaggio finisce sulla “Carta stampata”.
In breve tempo, sui social vengo sommerso di richieste di amicizia e da frasi di ammirazione verso l’impresa portata a termine. Decido di cogliere questa scia di incoraggiamento e compiere una pazzia: 8 mesi in giro per il mondo a raccontare le mie avventure tragicomiche.

Molte persone mi sono state vicine durante i miei viaggi. Alcune mi mandavano audio registrati in Arabo per ordinare la colazione in Marocco, alcune mi hanno raggiunto condividendo parte del mio disorganizzato percorso.

Di ritorno dalla Thailandia ho realizzato di non voler diventare un “personaggio” per viaggiare e  vantarmi di farlo. Volevo realizzare un progetto capace di essere un punto di ritrovo e che mi permettesse di portare un cambiamento nella vita delle persone, proprio come avevo letto nel libro di Christian.

Articolo di giornale

Ho trascorso intere settimane cercando di collegare tutto quello che avevo a disposizione per consolidare una idea. Cosa avevo a disposizione? Ero partito dalla mia cameretta grazie a un libro, visitando solamente con uno zaino molti dei posti che per molto tempo sono stati solo “Un giorno ci andrò”.

Sono giunto alla conclusione di unire queste due grandi esperienze – la lettura ed i viaggi – per creare un’idea nella quale chiunque possa riconoscersi.
Mappalibro è una idea, non è solo il mio progetto. Grazie a Mappalibro aiutiamo i viaggiatori a far conoscere le proprie storie, i lettori a trovare il libro più adatto e nel nostro piccolo, partecipiamo attivamente a progetti di interesse sociale.

Forse per cambiare il mondo serve ancora tempo ma posso testimoniare che per cambiare una persona, basta un  libro.
Andrea Lamonica

Obbiettivo di Mappalibro

Mappalibro nasce con l’obbiettivo di essere il portale di riferimento della letteratura di viaggio in Italia. Questo è l’obbiettivo professionale per il quale io e le persone che hanno creduto in questa idea, lavoriamo ogni giorno con determinazione.

Ci siamo altresì fissati un obbiettivo ancora più grande: raccogliere fondi per sostenere la ricerca scientifica contro le malattie rare in Italia. Un obbiettivo che richiede grandi budget e conoscenza specifica nelle materie scientifiche. Per meglio muoverci nel complicato mondo della ricerca scientifica, abbiamo nominato un direttore scientifico le cui competenze sono fondamentali per comprendere “chi”, “cosa”, “come” e quali progetti selezionare (Scopri di più alla pagina Chi siamo).

Ad oggi non siamo ancora riusciti a raggiungere il nostro “Goal” ma siamo attivamente coinvolti in altri progetti di interesse sociale ed umanitario.

2020 Progetti sostenuti

  • Piccola Donazione per l’acquisto delle mascherine dei volontari di Angeli in Moto.
  • Donazione di uno scatolone di alimenti e di Giochi per gli Angeli sgangherati di Casabau
  • Omaggio di 55 Piadine per i medici dell’ Ospedale Santa Maria della Misericordia di Rovigo come ringraziamento a seguito dell’emergenza Covid (in collaborazione con vari Riders della città di Rovigo)

2021 Progetti sostenuti

  • Dal 2021 i proventi del servizio professionale di recensione, proposto ad autori ed editori del settore “Libri di viaggio”, vengo interamente devoluti ad ACMT-RETE